Logo

 

Il Pistacchio Valle del Platani unico nel mondo, ad affermarlo un gruppo di ricercatori dell’Università degli Studi di Palermo.

Il Pistacchio Valle del Platani unico nel mondo. È la scoperta di un gruppo di ricercatori dell’Università degli Studi di Palermo che dal 2015 studia il tipico frutto siciliano con la collaborazione dell’associazione “Pistacchio Valle del Platani” e dell’Istituto zooprofilattico Sperimentale della Sicilia.

Segue il testo per interno dell’artico pubblicato sul Corriere.it

.

Il pistacchio della Valle del Platani ?
Diverso e più salutare di tutti gli altri

 

Lo dice una ricerca dell’Istituto zooprofilattico Sperimentale della Sicilia che ha riscontrato una tipicizzazione unica grazie alla presenza della sostanza dell’acido palmitoleico.

Il pistacchio nella Valle del Platani unico nel mondo. È la scoperta di un gruppo di ricercatori dell’Università di Palermo che dal 2015 studia il tipico frutto siciliano con la collaborazione dell’associazione “Pistacchio Valle del Platani” e dell’Istituto zooprofilattico Sperimentale della Sicilia. I risultati della ricerca sono stati presentati al “Symposium on food safety” di Atene e mostrano un prodotto unico e salutare: il pistacchio coltivato nella valle del fiume Platani infatti ha una tipicizzazione unica in quanto la sostanza del palmitoleico non è mai stata riscontrata in questo tipo di frutto, rendendo il prezioso “oro verde” del Platani riconoscibile in tutto il mondo. Il lavoro della professoressa Antonella Amato e del dottor Gaetano Caldara prosegue ancora per ottenere il riconoscimento geografico e per testare gli effetti benefici di questo pistacchio che, grazie alle sue proprietà antiossidanti e anticolesterolo (69,9% di acido eloico), rappresenta un rimedio naturale per combattere la presenza di grassi nel sangue.

 

Apprezzato anche in cucina

Oltre ad essere salutare il pistacchio che viene coltivato nei paesi della Valle del Platani (San Biagio Platani, Acquaviva, Casteltermini, Campofranco etc.) è anche apprezzato in cucina, come dimostrato nel conviviale dedicato al frutto tenutosi nei giorni scorsi a Trapani con le delegazioni della “Accademia italiana della cucina” e con lo chef Gaetano Basiricò, intenti a preparare dei piatti con il pistacchio come ingrediente protagonista. L’associazione Pistacchio Valle del Platani guidata da Marcello Di Franco, che conta tra i soci 40 produttori e 6 trasformatori continua la sua opera di “comunicazione, cooperazione, certificazione” – come spiegato da uno dei produttori – per far conoscere le qualità di questo prodotto coltivato nelle terre tra Agrigento e Caltanissetta. Per questo motivo è anche partita la campagna “adotta un albero di pistacchio” promossa dall’associazione al fine di consentire a tutti di seguire a distanza la tracciabilità di quello che è ormai soprannominato lo “smeraldo verde”.

 

Segue il link contenente la fonte dell’articolo: LINK

 


Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Translate »
Area Riservata
Login - Webmail
74 richieste elaborate e caricati in 0,383 secondi.